Saulo Lucci

Saulo Lucci si forma come attore, musicista e cantante.

Si diploma alla Performing Art University Torino (PAUT), diretta da Philip Radice.

Dal 2005 in coppia con Manuel Bruttomesso, allestisce 3 spettacoli di comicità dell’assurdo e una collaborazione con il Teatro della Caduta di Torino.

Nel 2006 crea lo spettacolo parodistico Ciaolyns che vince il premio “Cantieri di strada 2006” della FNAS.

Nel 2007 fonda Casata Maluf, che nell’estati 2009 e 2010 porta in strada uno spettacolo clownesco basato sull’ Amleto, dal titolo Ambreto Malefica.

Nel 2008 avvia un progetto di due chitarre e due voci con repertorio proprio e di cover, in duo con Francesco Vigna: Quel Che Resta Del Cane. Nel 2010 il duo è diventato un quartetto con l’aggiunta di basso e percussioni, che nel 2011 autoproduce il primo lavoro in studio dal titolo Mare e Marmo.

Dal 2011 con Enrico Pastore e Manuel Bruttomesso allestisce uno spettacolo di narrazione sulla caduta di Costantinopoli: L’Aquila e il Serpente;

con Enrico Pastore dà vita a un progetto sulla Divina Commedia dal titolo A 35 anni mi sono perso in un bosco.

Dal settembre 2014 presenta da solo HELL O’ DANTE: 34 spettacoli per i 34 canti l’Inferno che conosce interamente a memoria.

Nel settembre 2015 nasce POOR GATEAU: 33 spettacoli per i 33 canti del Purgatorio .

Nel settembre 2016 è iniziato PARA MI, PARA TI, PARAìSO: i 10 cieli del Paradiso associati a 10 diversi autori musicali, in 10 diversi spettacoli.

Dal 2015 collabora con la compagnia BIT di Torino nel musical Il Principe Ranocchio.

La rassegna stampa